Epigenetica Posturale

Epigenetica Posturale®

La Postura, la Relazione e la Costituzione.

Il termine Epigenetica Posturale racchiude il concetto di Corpo come sistema Aperto per cui partendo dalla propria Costituzione , grazie alla relazione con gli altri e con l’ambiente si evidenziano maggiormente alcuni aspetti di sé piuttosto che altri.

In 26 anni di lavoro sul corpo, di studio ed esperienza ho potuto osservare come anche i bambini adottati assumessero la stessa postura dei propri genitori ed è quindi chiaro come sia la relazione e l’assimilazione di un certo comportamento, modo di essere e di vivere la vita stessa, ad influire sul nostro schema corporeo e a modellarlo a partire da una costituzione prevalente che invece resta l’ancoraggio profondo e genetico alle nostre origini materne e paterne.

Le costituzioni ed il carattere sono prevalentemente “genetici” e sono significativi per come la persona vivrà se stesso, le proprie esperienze e la sua realtà, i sintomi e le problematiche che svilupperà. Anche la struttura e la postura ne saranno influenzate tanto che ad ogni costituzione corrisponde in linea generale una certa forma/postura del corpo e quindi una certa funzione.

La postura rappresenta il nostro modo di rispondere agli eventi e di relazionarci con gli altri. Il corpo e la sua struttura parlano quindi della nostra storia di vita.

L’epigenetica posturale è una definizione importante che fa ben comprendere come la postura si sviluppi a partire dalle nostre relazioni con gli altri e soprattutto dal nostro modo di viverle che abbiamo acquisito in primis dalla madre e dal padre e poi dal contesto sociale e culturale in cui siamo cresciuti e ci siamo sperimentati.

Il talamo è una area cerebrale posta sotto la corteccia. Si tratta, di una sorta di computer interno che garantisce l’apprendimento ricavando, dall’esperienza sensoriale, informazioni che trasforma in impulsi da trasmettere alla corteccia cerebrale, esso si trova nel sistema nervoso centrale, esattamente nel diencefalo. Il talamo apprende, seleziona e controlla le informazioni in ingresso in relazione a ogni esperienza acquisita.

Quindi, i condizionamenti appresi durante l’arco della vita sono memorizzati dal talamo che, successivamente, sulla base di questa informazione riesce a bloccare una serie di impulsi considerati dannosi per l’individuo. Il talamo, dunque, rappresenta una sorta di sorvegliante presente nel nostro corpo che concorre a decidere quali sono i comportamenti e i pensieri consentiti.

Il talamo è la struttura cerebrale che entra in funzione quando si considerano adeguate solo le informazioni coerenti con quelle già presenti, perché congrue a quanto appreso durante l’arco di vita.

Si creano, di conseguenza, modelli, valori, obiettivi, regole grazie alle quali è possibile regolare e gestire il comportamento messo in atto da ogni persona.

Il Talamo è quindi, potremmo dire, complice nell’apprendimento dei condizionamenti educativi, sociali e culturali.

Allontanarsi dalla propria essenza crea tensioni e anche contratture a livello muscolare, delle vere e proprie corazze che col tempo creano blocchi e rigidità nel corpo. Il MioEquilibrio, in questi casi, permette alla persona di sciogliere queste tensioni fisiche ed emotive.

Ogni volta che nel corso di MioEquilibrio lavoriamo prima la parte destra e poi la parte sinistra, le persone ascoltano la differenza tra la parte lavorata e la parte ancora da sciogliere e sentono e vedono il loro corpo che si libera progressivamente dalle contratture e dalle tensioni a cambia la sua forma e cambia il respiro .

Il corpo in questo modo inizia a riprendere la sua forma originaria, il suo schema motorio naturale ed originario dove il corpo torna in asse, le spalle ed il bacino ritrovano la loro giusta proporzione, la colonna vertebrale ritrova la sua forma fisiologica.

Le persone percepiscono e vivono quella parte di sé dimenticata, chiusa o per la quale si é memorizzato il divieto di viverla. Sta a noi la scelta di recuperarla, accoglierla, accettarla ed abbracciarla.

Maria Elisa Marchiani

Rispondi

Scroll to top
×

Powered by WhatsApp Chat

× Posso aiutarti?